MAGNETOTERAPIA

Il trattamento di MAGNETOTERAPIA sfrutta i benefici dei campi magnetici a scopo riabilitativo e curativo per il nostro corpo: l’azione dei campi magnetici può ristabilire l’equilibrio biochimico delle cellule qualora questo sia compromesso, ripristinando così la corretta funzionalità della membrana cellulare. È una terapia non invasiva, indolore e priva di effetti collaterali.
La magnetoterapia agisce in modo principale sulle ossa, sulle articolazioni, sul sistema muscolare e su quello vascolare.

INDICAZIONI
La magnetoterapia è indicata per le seguenti patologie/condizioni:

  • artrosi
  • atrofie muscolari
  • fratture
  • bronchiti e asma bronchiale
  • osteoporosi
  • dolori muscolari
  • malattie reumatiche
  • distorsioni
  • epicondilite
  • lombalgia
  • lesioni traumatiche
  • lussazioni
  • nevralgie del trigemino
  • periartrite
  • sinusite acuta e cronica
  • emicranie

Con l’applicazione del trattamento di magnetoterapia si hanno i seguenti benefici:

  • azione antinfiammatoria
  • effetto antalgico/antidolorifico
  • aumento e accellera le calcifizicazioni delle fratture
  • aumenta la mineralizzazione ossea e la resistenza
  • aumenta l’irrorazione vascolare
  • accelera la cicatrizzazione di ferite e la guarigione dei tessuti molli

CONTROINDICAZIONI
La magnetoterapia come già detto, è una terapia non invasiva; le onde elettromagnetiche però possono interferire o danneggiare il funzionamento di altri dispositivi (esempio pacemaker) e quindi si sconsiglia l’applicazione della magnetoterapia nei seguenti casi:

  • portatori di pacemaker e stimolatori cardiaci
  • stato di gravidanza
  • periodo dell’allattamento
  • pazienti con gravi patologie cardiologiche
  • pazienti con patologie neoplastiche tumorali complesse
  • pazienti affetti da ipertiroidismo
Scroll Up